Pensa al lettore

Essere troppo innamorato di ciò scrivi ed essere un professionista della scrittura sono due aspetti che purtroppo non possono coesistere.
Quando scrivi un contenuto, devi pensare al lettore e non a te stesso.
È a lui che dovrai consegnare un contenuto, delle informazioni, delle emozioni, dei consigli o altro.
Devi soddisfare le sue ricerche e non il tuo estro creativo. Non ti sto dicendo di azzerare il tuo stile, ma di considerare sempre che la tua scrittura deve servire a un’altra persona e ai suoi bisogni o interessi.

Il bivio critico

Quando scrivi devi compiere un salto interiore ed uscire te stesso. Pensa a fare del bene al lettore. Se ti piace scrivere in un modo che forse non è funzionale al tuo pubblico, allora dovrai fare i conti con una scelta critica:

  • soddisfare solo la tua “gola” da scrittore;
  • soddisfare innazitutto il bisogno del lettore e adeguare a questo la tua scrittura professionale.

Da qui, non puoi sfuggire, mi dispiace.

Può essere utile ad altri? Condividilo!