I dilemmi del buon mattino

Desideri scrivere un messaggio con questo augurio, ma il dubbio ti assale?

Lavati, prendi un sorso di caffe, metti qualcosa nello stomaco e poi affronti la questione ricordanti questa indicazione

Buongiorno si scrive con grafia unita (con funzione di sostantivo). Si intende come espressione di saluto, al pari di buonanotte e buonasera.

Buon giorno si può scrivere in grafia scomposta (con funzione di aggettivo), quando si vuol descrivere l’andamento della giornata (es. È stato un buon giorno!).

La dizione corretta

In entrambi i casi, la corretta dizione è con la/ó/ chiusa: buongiórno o buon giórno.

Ti viene in mente qualche altra espressione simile?

Può essere utile ad altri? Condividilo!